Pavimenti industriali,come sono fatti?

Le pavimentazioni industriali, sono molto facili da montare e sottraggono meno tempo possibile alle industrie, per riprendere le produzioni.

Questi possono essere applicati anche su pavimenti deteriorati e sono atti ad abbattere i costi di demolizione di queste pavimentazioni, quindi risultano essere anche molto economici.

Ci sono diverse tipologie di pavimentazioni:

quella più utilizzata e che sembra avere più punti a favore è quella in calcestruzzo, seguito da quella in resina e infine quella in quarzo e calcestruzzo.

Queste pavimentazioni possono essere applicate anche in case private poichè sono dei prodotti molto igienici, in quanto sono antipolvere; ed inoltre si possono trarre altri tipi di benefici, ad esempio con la loro applicazione si può dire addio all’umidità, poichè sono altamente permeabili, e molto temperati.

In particolare quelli più adatti ad uso abitativo sono quelli in resina, che offrono, in diverse colorazioni, degli spettacoli; rendendo la vostra casa uno specchio, e allo stesso tempo, la rendono un ambiente elegante e raffinato soprattutto se si scelgono delle colorazioni chiare; e soprattutto possono essere trattati con qualsiasi prodotto per i pavimenti, in quanto questa sostanza non risulta essere sensibile ad alcun acido.

I pavimenti industriali, generalmente, vengono applicati in luoghi , dove il flusso pedonale o automobilistico è eccessivo. Possono essere utilizzati in location come parcheggi dei centri commerciali, oppure depositi di aziende, ma nella maggior parte dei casi, non vengono utilizzate pavimentazioni in resina, ma in calcestruzzo, in quanto è più resistente alle sollecitazioni meccaniche e quindi tende a resistere di più negli anni.

In strutture dove la sterilità è importante, come ad esempio nei grandi laboratori di trasformazione di prodotti caseari, proprio perché sono antipolvere; nelle industri meccaniche, ma in genere in quasi tutte le aziende, oltre che per la comodità di applicazione, quindi la velocità, ma anche per i costi relativamente bassi; perché se sommassimo i costi per fare un’altro tipo di pavimentazione i costi sarebbero molto più elevati, in quanto bisognerebbe demolire prima la pavimentazione deteriorata e poi si potrebbe procedere con l’installazione della nuova.

Le pavimentazioni a calcestruzzo sono perfette nei luoghi dove sono in continuo movimento mezzi di lavoro che quindi tendono a spostare prodotti da un luogo ad un altro, senza rovinare la pavimentazione; possono essere disposti anche in luoghi non coperti, poiché sono molto resistenti agli sbalzi di temperatura; quindi resistono sia al troppo caldo che al gelo.

Un’altra tipologia di pavimenti, una delle più recenti è quella in quarzo e calcestruzzo .In realtà si ha una base di calcestruzzo sul quale viene applicata una spolveratura di quarzo.

In ogni caso queste pavimentazioni rendono molto, sia nei luoghi di lavoro che nei luoghi abitativi, perché come già detto, se ne trae un vantaggio sia dal punto di vista del risparmio che dal punto di vista della qualità .E’ importante inoltre rivolgersi a degli specialisti in questo campo e richiedere un preventivo, poiché i prezzi possono variare da azienda ad azienda.

Pavimenti industriali,come sono fatti?ultima modifica: 2012-10-29T10:14:00+01:00da ginseng6
Reposta per primo quest’articolo